Archivi tag: Friggitrice

Friggitrice professionale

Una buona frittura con la friggitrice!

La frittura è probabilmente una delle tecniche più utilizzate e amate in cucina: come avere i migliori risultati? Scegliendo di acquistare una  friggitrice professionale, che sia funzionale e comoda da utilizzare nel momento in cui si abbia voglia di godersi una buona cena in compagnia degli amici e della famiglia.

Qual è la funzionalità più importante della frittura per mezzo di una friggitrice? Quella di poter tenere sotto controllo in ogni momento la temperatura dell’olio, attraverso il termostato. L’olio, infatti, non deve mai bruciare né raggiungere temperature di fusione, perché questo comporta gravi danni per la salute. Il miglior olio da utilizzare è ovviamente l’extravergine di oliva, ma è piuttosto costoso e dispendioso da utilizzare in grandi quantità: l’alternativa migliore, ideale anche per non andare a intaccare i sapori della frittura, è l’olio di semi di arachidi o girasole, da evitare quello di semi di mais o di soia.

I cibi che andranno fritti, che siano verdure, carne o pesce, devono essere molto asciutti prima di finire immersi nell’olio. Nel caso in cui si desideri friggere alimenti impanati, è necessario sapere che l’infarinatura dev’essere effettuata subito prima di friggere il prodotto. Se la farina si essicca, infatti, rischia di rendere una frittura poco omogenea. Per l’impanatura invece il segreto da chef è quello di non utilizzare il sale, per non farla frastagliare; per l’impastellatura, invece, si possono utilizzare sia acqua e farina “00”, o birra al posto dell’acqua o addirittura latte.

Ogni cibo infarinato, impanato o impastellato, deve poi essere immerso in abbondante olio ben caldo, finché non si raggiunge la cottura desiderata: una volta ottenuta la crosticina tanto prelibata quanto croccante, il fritto sarà pronto.

Un errore molto comune che si è soliti fare con la frittura, è quello di salarla immediatamente uscita dall’olio caldo: una volta terminata la frittura con la friggitrice, estrarre il cestello battendo su di esso per far scolare al meglio l’olio. I cibi fritti andranno poi passati in uno scolapasta in acciaio e coperti di carta assorbente, passandoli poi al piatto da portata: solo quando sarà trascorso qualche minuto dalla frittura andrà aggiunto il sale, altrimenti la crosticina rischierà di frantumarsi e perdere la propria croccantezza.